Cybersecurity Manager: cosa fa e competenze principali

Cybersecurity Manager: cosa fa e principali competenze

Cybersecurity Manager: il custode della sicurezza digitale

L’aumento esponenziale degli attacchi cyber, peraltro sempre più sofisticati e violenti, spinge le aziende ad investire in competenze professionali di alto livello nell’ambito della sicurezza informatica. Il Cybersecurity Manager, in questo contesto, è una figura che riveste un ruolo di coordinamento e di leadership nell’ambito della sicurezza delle informazioni.

In sintesi, il Cybersecurity Manager è un professionista che si occupa di coordinare la difesa digitale di un’azienda, formulando strategie di protezione dei dati e dei sistemi dai cyber-attacchi e assicurando che le norme di sicurezza siano sempre aggiornate e rispettate.

In molte organizzazioni il CISO (Chief Information Security Officer) è un Cybersecurity Manager che ha una responsabilità apicale e che solitamente risponde alla Direzione Generale.

Cosa fa il Cybersecurity Manager

Questo professionista svolge una serie di attività finalizzate alla sicurezza delle informazioni, sfruttando le proprie competenze tecniche e manageriali:

  • Analizzare ed identificare le vulnerabilità e i potenziali rischi di sicurezza IT.
  • Sviluppare ed implementare strategie e politiche per mitigare i rischi identificati.
  • Definire i controlli per la prevenzione degli incidenti cyber e monitorare i KPIs.
  • Assicurare che le politiche di sicurezza siano rispettate e aggiornate nell’ambito dell’intera organizzazione.
  • Curare la formazione e la sensibilizzazione dei dipendenti sull’importanza della sicurezza informatica e sulle buone pratiche operative.
  • Gestire gli incidenti di sicurezza e, di conseguenza, implementare le adeguate misure correttive.
  • Assicurare il monitoraggio costante delle infrastrutture IT per rilevare attività sospette o violazioni.
  • Collaborare con altri dipartimenti, come le Risorse Umane, per garantire una strategia di sicurezza integrata e completa.

Stai cercando personale IT? Contatta ora un nostro Head Hunter.

Le competenze del manager della sicurezza informatica

Oltre alle competenze manageriali, questo professionista deve possedere specifiche competenze tecniche, quali ad esempio:

  • Competenze nell’IT risk management, ossia la capacità di identificare, valutare e mitigare i rischi legati alla sicurezza delle informazioni.
  • Conoscenza delle tecniche di gestione delle reti e delle tecniche di network ed endpoint security, per proteggerle da intrusioni e attacchi.
  • Conoscenza della normativa e dei framework di sicurezza informatica, come il GDPR, ISO 27001 e NIST.
  • Competenza nelle soluzioni di disaster recovery e business continuity.
  • Conoscenza delle soluzioni di sicurezza cloud.
  • Competenze nella protezione di sistemi operativi, database e applicazioni.
  • Competenza nello sviluppo sicuro del codice e nella gestione di code review.
  • Competenza nell’utilizzo di tecniche di crittografia per proteggere dati e comunicazioni.
  • Capacità di condurre indagini su violazioni di sicurezza e identificare le cause degli incidenti utilizzando tecniche di analisi forense.
  • Competenza nell’incident management.
  • Conoscenza delle tecniche di threat intelligence, che identifica potenziali minacce latenti.
  • Conoscenza dei principali cybersecurity trends, per aggiornare di conseguenza le strategie di cybersecurity.

Dal momento che il Cybersecurity Manager si interfaccia con le altre funzioni aziendali, è necessario che possegga anche una buona conoscenza del business1.

Oltre alle competenze tecniche, questo professionista deve possedere alcune specifiche competenze trasversali, quali ad esempio:

  • Leadership e gestione di team2.
  • Comunicazione efficace, soprattutto nei confronti degli stakeholder e dei non addetti ai lavori.
  • Capacità decisionale.
  • Pensiero strategico.
  • Resilienza e capacità di gestire lo stress.

Come diventare Cybersecurity Manager


Per diventare Manager della sicurezza informatica è necessaria una combinazione di formazione in sicurezza informatica, esperienza pratica e sviluppo di competenze trasversali.

Generalmente inizia conseguendo una laurea in informatica o ingegneria informatica, seguita da una lunga esperienza sul campo. Molti Cybersecurity Manager iniziano la loro carriera in ruoli tecnici, come analisti di sicurezza o network engineer, e gradualmente assumono responsabilità gestionali.

Di fondamentale importanza sono le certificazioni professionali, come CISSP (Certified Information Systems Security Professional) o CISM (Certified Information Security Manager), così come è importante sviluppare ed affinare le proprie abilità trasversali, come la leadership o la comunicazione efficace.

Infine occorre rimanere sempre aggiornati sull’argomento e sui trend della Cybersecurity.

Se cerchi un’opportunità professionale, inviaci pure il tuo CV per una valutazione.

FAQ

Cosa fa un Cybersecurity Manager?

Il Cybersecurity Manager si occupa di coordinare la difesa digitale di un’azienda, formulando strategie di protezione dei dati e dei sistemi dai cyber-attacchi.

Come si diventa Cybersecurity Manager?

Per diventare un Cybersecurity Manager occorre una solida formazione in informatica, esperienza in ruoli di sicurezza IT, certificazioni riconosciute e lo sviluppo di competenze trasversali come leadership e comunicazione.

Fonti
1. Skills and Traits of a Successful Cybersecurity Manager, programs.online.utica.edu
2. CISM CERTIFICATION: HOW TO BECOME A CYBER SECURITY MANAGER, www.cybersecurityeducation.org

Condividi questa pagina: