Head Hunter: professionisti recruiting alta qualità

Head Hunter: cosa fa, competenze e costi

Head Hunter: ruolo sempre più strategico nel mercato del lavoro

Un Head Hunter è un professionista specializzato nella ricerca e selezione di candidati qualificati, spesso per posizioni di alto livello, che utilizza strategie e metodi mirati per identificare ed attrarre i talenti più adatti alle esigenze specifiche delle aziende.

Sul mercato sono presenti anche società specializzate nell’head hunting, come noi di EgoValeo, che utilizzano le tecniche degli head hunter professionisti ma in modo più organizzato e strutturato.

L’Head Hunter, detto anche cacciatore di teste, è un attento osservatore del mercato del lavoro e ne conosce le dinamiche settoriali e, pertanto, oltre ad avere un ruolo operativo, agisce come un vero e proprio consulente, sia per l’azienda che per il candidato.

Il suo ruolo è sempre più importante in un mercato del lavoro competitivo, dove la capacità di assicurarsi i candidati più qualificati può fare la differenza per il successo di un’organizzazione.

Mentre in passato l’Head Hunter si concentrava sull’executive search, ossia nel recruiting di candidati di alto livello, oggi le tecniche di head hunting devono essere necessariamente adottate anche per la ricerca di candidati con competenze particolari o molto specializzati, come quelli nel settore IT.

A differenza del Recruiter, l’Head Hunter gestisce il processo di recruiting con precisione e discrezione ed adotta un approccio taylor made con le aziende, per tarare il servizio sulle specifiche caratteristiche dell’azienda.

Stai cercando personale IT? Contatta ora un nostro Head Hunter.

Cosa fa un Head Hunter?

Sulla base dell’esperienza di EgoValeo, che come società di head hunting dal 2010 ha lavorato con successo con centinaia di aziende in diversi settori, possiamo riassumere di seguito le principali attività svolte da questo professionista:

  • Analizzare continuamente i trend del mercato del lavoro e comprendere le dinamiche settoriali.
  • Curare il networking professionale, con potenziali clienti o candidati.
  • Fornire consulenza alle aziende sulle strategie per la talent acquisition e la talent retention.
  • Supportare i candidati nella costruzione del proprio personal branding e nella pianificazione del percorso professionale attraverso la consulenza di carriera.
  • Raccogliere, con approccio consulenziale e personalizzato, i requisiti della ricerca dall’azienda, in particolare:
    • Comprensione della cultura e dei valori aziendali, per determinare i parametri di valutazione del cultural fit dei candidati.
    • Comprensione della struttura organizzativa, del ruolo e delle mansioni.
    • Definizione delle competenze tecniche e trasversali richieste e del pacchetto retributivo.
  • Definire la strategia di head hunting ed i canali di sourcing strategico.
  • Definire la hunting list, ossia l’elenco delle aziende nelle quali ricercare candidati in linea con la posizione.
  • Ricercare i talenti utilizzando i canali a disposizione, come network professionali, database, social network, con il supporto di sofisticati strumenti tecnologici.
  • Contattare proattivamente i candidati, che spesso sono passivi e non sono alla ricerca attiva di un lavoro, verificando il matching di competenze.
  • Eseguire una valutazione approfondita, anche del potenziale, dei candidati in linea, per garantire che corrispondano alle competenze richieste e che vi sia cultural fit.
  • Gestire le aspettative, tanto delle aziende quanto dei candidati, approcciando al tema con etica, trasparenza ed integrità.
  • Supportare l’azienda nella fase conoscitiva del candidato, che può prevedere uno o più colloqui, e nella negoziazione delle condizioni economiche con il candidato.
  • Supportare il candidato nella fase di inserimento in azienda.
  • Fornire feedback costruttivo ai candidati che sono stati inseriti nell’iter selettivo.

Le competenze trasversali di un Head Hunter

Tra le qualità personali che un Head Hunter deve possedere, senz’altro spicca un’acuta intuizione, per scovare talenti e per leggere tra le righe dei curricula.

Oltre a possedere eccellenti capacità comunicative, essenziali per stabilire un rapporto di fiducia con i candidati e per comprendere a fondo le esigenze dei clienti, questo professionista è dotato di grande empatia, sia con i candidati che con i clienti, per intuire le dinamiche interpersonali che possono influenzare il successo di un’assunzione.

La sua natura analitica, che gli consente di valutare obiettivamente le competenze e le potenzialità dei candidati, si affianca alla perseveranza e alla capacità di gestire situazioni complesse.

Infine, uno spiccato senso etico e la riservatezza sono qualità imprescindibili per mantenere elevati standard di professionalità ed integrità.

Quanto costa un Head Hunter?

Il costo del servizio di headhunting è sostenuto dall’azienda che apre la ricerca, mentre per il candidato è gratuito.

Il costo di un head hunter può variare notevolmente a seconda di diversi fattori, come il settore specifico, il livello del ruolo da ricoprire e la complessità del mandato di ricerca.

Generalmente, si applica una tariffa che è una una percentuale della retribuzione annuale del candidato assunto, solitamente tra il 15% e il 25%. Questa percentuale può aumentare per ruoli altamente specializzati o di alto livello ed è spesso affiancata da una fee di attivazione o da un’anticipo.

L’investimento nel servizio di head hunting può portare a un valore aggiunto significativo, assicurando l’acquisizione di talenti di alta qualità, con un impatto positivo duraturo sull’organizzazione.

Stai cercando personale IT? Contatta ora un nostro Head Hunter.

Come diventare un Head Hunter nel settore IT

Io sono un head hunter e, insieme ai miei colleghi di EgoValeo, ho avviato a questa fantastica professione molti giovani. Provo ad essere pratica e a raccontarti qual è il percorso che si segue da noi per diventare un vero head hunter nel settore IT.

Immagina di essere un giovane appassionato di tecnologia, con un interesse profondo per le persone e le loro ambizioni professionali. Inizi il tuo viaggio formativo frequentando corsi universitari in psicologia e management delle risorse umane, mentre allo stesso tempo sviluppi competenze tecniche nel mondo dell’IT attraverso progetti e/o stage.

La tua curiosità e la tua determinazione ti portano a fare networking attivo nella community IT, dove incontri professionisti del settore e inizi a comprendere le dinamiche del mercato del lavoro digitale.

Con il supporto di mentori esperti, impari l’arte della comunicazione efficace e della gestione dei rapporti con clienti e candidati. Il tuo entusiasmo contagioso e la tua capacità di comprendere le esigenze di entrambe le parti ti distinguono, mentre ti immergi sempre più nel mondo dell’head hunting.

Con il tempo, diventi un vero esperto nel trovare il match perfetto tra talenti e opportunità, contribuendo al successo sia dei tuoi clienti che dei candidati che assisti.

In EgoValeo, diventare un head hunter significa abbracciare una sfida stimolante e gratificante, in cui ogni giorno si ha l’opportunità di fare la differenza nella vita delle persone e nel mondo della tecnologia.

Vuoi unirti al nostro team? Inviaci il CV per una valutazione.

FAQ

Cosa fa un Head Hunter?

Un Head Hunter è un professionista specializzato nella ricerca e selezione di candidati qualificati, spesso per posizioni di alto livello, che utilizza strategie e metodi mirati per identificare ed attrarre i talenti più adatti alle esigenze specifiche delle aziende.

Quanto costa un Head Hunter?

Mentre per il candidato il servizio è gratuito, per le aziende ha un costo che è variabile tra il 15% ed il 25% della retribuzione annua lorda del candidato assunto.

Qual è la differenza tra Recruiter ed Head Hunter?

Un recruiter gestisce il processo di assunzione internamente e su profili più standard, mentre un head hunter cerca esternamente talenti specifici, spesso per ruoli di alto livello, adottando un approccio personalizzato e consulenziale.

Come si diventa Head Hunter IT?

Diventare Head Hunter nell’IT richiede passione per la tecnologia e le persone, formazione in psicologia o risorse umane, networking nel settore IT e abilità nella comunicazione e nella gestione dei rapporti.

Condividi questa pagina: