Software Tester: cosa fa e competenze principali

Software Tester: cosa fa e principali competenze

Software Tester, un ruolo fondamentale nel mondo digitalizzato

La figura del Software Tester gioca un ruolo di primo piano nel garantire la qualità e l’efficienza dei prodotti software, soprattutto se si considera la domanda crescente di applicazioni software affidabili e performanti.

In un contesto dove le applicazioni software sono al centro della vita quotidiana, sia nel settore privato che in quello professionale, mantenere un alto standard di qualità non è solo una preferenza, ma una necessità.

La qualità del software incide profondamente sull’esperienza dell’utente, determinando la facilità d’uso, l’affidabilità, la sicurezza e la performance delle applicazioni.

I Software Tester, quindi, non solo identificano e risolvono problemi tecnici, ma contribuiscono in maniera significativa all’esperienza utente e alla soddisfazione del cliente, svolgendo un ruolo indispensabile nell’ecosistema digitalizzato di oggi.

Nell’ambito del software testing spesso si fa riferimento alla Quality Assurance (QA)1, o Assicurazione della Qualità, che indica un processo sistematico progettato per garantire che il prodotto software soddisfi determinati standard di qualità prima del suo rilascio. In quest’ottica, il Software Tester viene spesso definito come Software Quality Assurance Specialist o QA Tester.

Cosa fa un Software Tester?

Il Software Tester è un professionista IT che si occupa di testare applicazioni software per identificare bug, garantire funzionalità e assicurare che il prodotto finale soddisfi i requisiti specificati, contribuendo così all’ottimizzazione dell’esperienza utente e alla qualità del prodotto finale.

In particolare il Software Tester svolge i seguenti compiti:

  • Analizzare i requisiti del software per pianificare test adeguati.
  • Eseguire la pianificazione dei test, definendo gli scenari, le condizioni e i parametri per la valutazione del software.
  • Preparare i Casi di Test, basati sui requisiti e sulla pianificazione, per coprire vari scenari d’uso.
  • Eseguire i test, in modo manuale o automatizzato, per valutare le funzionalità, la compatibilità, l’interfaccia utente, la sicurezza o le performance.
  • Documentare i risultati dei test, comprese le discrepanze e gli errori rilevati.
  • Segnalare bug e problemi ai team di sviluppo software e fornire il supporto necessario per la risoluzione.

Stai cercando personale IT? Contatta ora un nostro Head Hunter.

Le competenze del Software Tester

Un Software Tester possiede una serie di competenze tecniche fondamentali per svolgere efficacemente il suo ruolo, tra cui:

  • Conoscenza delle metodologie di test, come test funzionali, non funzionali, di regressione, di usabilità, test di sicurezza, test di scalabilità e performance testing.
  • Conoscenza dei principi della Quality Assurance (QA) e di come questa è declinata nell’ambito aziendale.
  • Conoscenza di strumenti e framework per il testing automatizzato, come Selenium, QTP, o Jenkins.
  • Conoscenza di base dei linguaggi di programmazione, utile per:
    • scrivere script di test, ad esempio con Python o Java;
    • comprendere il codice da testare.
  • Conoscenza di SQL e database per verificare che i dati siano correttamente gestiti dal software.
  • Familiarità con i sistemi operativi (Windows, Linux, macOS) per testare l’applicazione in ambienti diversi.
  • Competenze nel testing di interfacce API e servizi web, utilizzando strumenti come Postman o SoapUI.
  • Conoscenza delle metodologie di agile testing e scrum.
  • Conoscenza degli strumenti di gestione dei defect e tracking dei bug (come JIRA, Bugzilla) per segnalare e tracciare i problemi trovati.
  • Competenza nel testare applicazioni su diverse piattaforme e dispositivi, soprattutto in contesti di mobile testing.
  • Conoscenza di base della metodologia DevOps, in particolare di Continuous Integration (CI) e Continuous Deployment (CD).

Oltre alle competenze tecniche, un Software Tester deve possedere alcune importanti competenze trasversali o soft skills:

  • Pensiero critico e analitico, per analizzare i requisiti ed identificare potenziali problemi.
  • Comunicazione efficace2.
  • Gestione del tempo e delle priorità, per organizzare scadenze e priorità in ambienti di lavoro dinamici e, a volte, sotto pressione.
  • Adattabilità.
  • Problem Solving.

Come diventare Software Tester

Diventare un Software Tester richiede una combinazione di formazione teorica, preferibilmente in informatica o ingegneria del software, e pratica, che può essere acquisita attraverso stage o collaborazioni.

È fondamentale sviluppare le necessarie competenze tecniche, come la conoscenza degli strumenti di testing e dei principi di sviluppo software, e le abilità trasversali, come la comunicazione e il problem solving.

Il Software Tester può specializzarsi su metodologie di testing verticali, come:

  • test funzionale, che verifica le funzionalità del software.
  • test di regressione, che verifica eventuali “passi indietro” che si verificano in occasione degli aggiornamenti.
  • test di usabilità, che verifica quanto la UX/UI del software sia fluida.
  • test di sicurezza, che sonda le eventuali vulnerabilità in termini di sicurezza informatica.
  • test di scalabilità / performance testing / load testing, che verifica la robustezza dell’applicazione al crescere del carico generato dagli utenti.

Le competenze possono essere ulteriormente perfezionate con percorsi di certificazione, come quella dell’International Software Testing Qualifications Board (ISTQB).

Se cerchi un’opportunità professionale, inviaci pure il tuo CV per una valutazione.

FAQ

Cosa fa un Software Tester?

Il software tester si occupa di testare applicazioni software per identificare bug, garantire funzionalità e assicurare che il prodotto finale soddisfi i requisiti specificati, contribuendo così all’ottimizzazione dell’esperienza utente e alla qualità del prodotto finale.

Come si diventa Quality Assurance Specialist?

Per diventare un Quality Assurance Specialist è essenziale avere formazione in ambito informatico, esperienza pratica nel testing, buone capacità analitiche e comunicative e un impegno costante nell’aggiornamento professionale attraverso corsi e certificazioni specifiche.

Cosa si intende per Quality Assurance?

Quality Assurance si riferisce al processo di garantire che i prodotti o servizi rispettino standard di qualità specifici, attraverso la verifica sistematica e il miglioramento continuo per assicurare la soddisfazione del cliente e la conformità alle normative.

Fonti
1.What Is Software Quality Assurance (SQA): A Guide For Beginners, www.softwaretestinghelp.com
2.20 Skills Of Highly Effective Software Tester, www.softwaretestingmaterial.com

Condividi questa pagina: